21/06/11

FOLLIA



Invasati ci urtiamo
Nel nulla
pigiamo impazienti acceleratori di moto
Esatti, bombardiamo materia ,trivelliamo il pozzo più a fondo
Assetati, raspiamo la pece del fondo.
Macellai scarnifichiamo,rossi la carne bevendo di noi il sangue corrente
Poi urlanti danziamo ubriachi nell'urlo degli agnelli sgozzati

Ma già fredda è la mano che recide il soffio del cuore
Disgusto m'invade di noi.
Ti guardo nel vitreo tuo l'occhio insensato

E vedo nell' orbita cava
un grumo di larve morenti.

Elisabetta Polatti