13/12/11

IGNIS

Dal concavo fondo serpeggi
segreto
avvolgendomi a spira in cerca di un varco.
Freme la carne vibrando dal basso
quando tendi i mio tronco arcuando il mio slancio.
M'incendio al tuo fiato

E sono nell'acqua

lampo aranciato.